Cibo di plastica: ne mangiamo tre piatti all’anno

Anche l’uomo ‘mangia’ la plastica. Quanta? Tre piatti di plastica all’anno. E belli colmi, anche.

Parliamo di 2.000 micro frammenti di plastica ingeriti ogni settimana. L’equivalente in peso di una carta di credito. Li assumiamo con l’acqua che beviamo, sia in bottiglia che dal rubinetto. Ma anche attraverso i frutti di mare, il sale e la birra, classificati come gli alimenti con il più alto livello di microplastiche registrato.

A fornire questi dati è il recente studio commissionato dal WWF No Plastic in Nature: Assessing Plastic Ingestion from Nature to People.

Mentre le ricerche indagano sui potenziali effetti negativi sulla salute umana” dichiara Marco Lambertini, direttore internazionale del WWF “È chiaro a tutti che si tratta di un problema globale, che può essere risolto solo affrontando le cause alla radice. Se non vogliamo plastica nel corpo, dobbiamo fermare i milioni di tonnellate di plastica che continuano a diffondersi nella natura.

Ormai non si tratta più ‘solo’ di proteggere l’ambiente e salvaguardare il pianeta per le generazioni future. Adesso si parla di questa vita. La nostra.

Che sia l’incentivo che ci voleva per correre (finalmente) ai ripari? Ce lo auguriamo tutti.

Fonte: Ansa

2019-07-11T23:14:33+02:0011.07.2019|